Preparazione alla Missione Popolare 2009 - Parrocchia SS. Sacramento Ritrovato



Che cosa è una Missione Popolare?

La missione é l'annuncio straordinario della Parola di Dio proclamata da una comunità profetica che, nella potenza dello Spirito santo e per mandato della Chiesa, chiama ogni uomo alla conversione allo scopo di rifondare o far crescere la comunità cristiana, così che da evangelizzata diventi evangelizzatrice.
Si inserisce nei programmi pastorali della Chiesa particolare e contribuisce a realizzarli.



Preghiera per la Parrocchia

Preghiera per la Parrocchia

Immagine



Documenti

Immagine

Ricordino Missione Parrocchiale

Immagine

Mandato Missione Popolare

Programma Missione Popolare

Centri di ascolto

Slogan Missione Parrocchiale

Lettera centri di ascolto



Informazione Vincenziana del mese di Luglio - Agosto 2009


CONCLUSA LA MISSIONE POPOLARE AL SS. SACRAMENTO RITROVATO DI CATANIA

La mattina del 17 maggio, VI domenica di Pasqua, con la concelebrazione dell’Eucaristìa presieduta dal vicario foraneo p. Franco Collodoro O.C. assieme al parroco p. Giovanni Cosentino superiore dell’annessa Casa della Missione, davanti alla comunità parrocchiale che affollava la chiesa del SS. Sacramento Ritrovato in Catania, si è conclusa la Missione Popolare Parrocchiale.
Per due settimane, la “parrocchia della Stazione” (tale nome sta ad indicare la situazione di “frontiera” e di transito di tanti fratelli e sorelle anche provenienti dall’estero) del capoluogo etneo ha vissuto un evento di grazia memorabile, con la guida amorevole del proprio pastore che in un messaggio alla comunità ha precisato, con sensibilità paterna, le finalità della Missione: 1) aiutare ogni parrocchiano, anche non praticante ma desideroso di riprendere un cammino di spiritualità, a riscoprire la Chiesa di Cristo come propria, come realtà che “accompagna nel cammino della vita, alla ricerca della verità, favorendo un’esperienza comunitaria di fede”; 2) “ridare vitalità al dono sacramentale del Battesimo per il quale ci sentiamo figli amati da Dio e per questo chiamati a testimoniare responsabilmente la nostra fede in Gesù Cristo, incontrato nella Parola, nell’Eucaristìa e nei fratelli sofferenti e poveri”.
La Missione, preceduta dalle visite fatte da religiose o dal parroco alle famiglie e da incontri domiciliari, si è concretizzata attraverso il colloquio personale, il dialogo dei Centri d’ascolto predisposti per la sera, le celebrazioni comunitarie. Il lavoro apostolico, svolto in 15 giorni, si può sintetizzare nell’annuncio straordinario della Parola di Dio proclamato dalla comunità parrocchiale che, nella potenza dello Spirito Santo e per mandato della Chiesa, chiama ogni uomo alla conversione allo scopo di far crescere la comunità cristiana, che da evangelizzata diventa evangelizzatrice. I parrocchiani sono stati invitati ad essere consapevoli della propria fede e ad un cammino di annuncio, comunione e missione.
La parrocchia catanese, missionaria per antonomasia perché affidata fin dalle origini ai sacerdoti della Congregazione della Missione, propagatori del carisma missionario e caritativo di S. Vincenzo de’ Paoli, ha mobilitato le sue forze, uomini, donne, giovani, per l’evangelizzazione dei fratelli e la testimonianza della carità partendo dagli ultimi, come ha esortato il parroco secondo le indicazioni del Santo Padre, dei Vescovi e le direttive pastorali dell’arcivescovo residenziale mons. Salvatore Gristina, che qualche anno fa ha voluto che a dirigere l’Ufficio diocesano per la Pastorale della Carità fosse non un prete secolare ma regolare: padre Valerio Di Trapani della Congregazione della Missione, che vive con spirito veramente missionario l’impegnativo incarico. I parrocchiani sono stati sensibilizzati attraverso la predicazione, il volantinaggio, le visite alle famiglie, gli incontri nelle abitazioni e in chiesa. La comunità parrocchiale si è messa in stato di missione con l’aiuto dei Sacerdoti Missionari, delle Figlie della Carità di S. Vincenzo de’ Paoli, delle Missionarie della Carità della Beata Madre Teresa di Calcutta, delle Suore Francescane del Vangelo, di 5 seminaristi novizi vincenziani del Seminario interno di Napoli, che hanno collaborato nella visita alle famiglie e agli ammalati, nel centro di ascolto e di annuncio. Nella prima settimana la Missione per i giovani è stata animata dall’Ufficio diocesano di Pastorale giovanile.
Sono stati giorni molto intensi e scanditi da celebrazioni ed incontri molto significativi, come per esempio l’apertura della Missione affidata al vicario episcopale per la Pastorale mons. Antonino Fallico, fondatore ed animatore della Missione Chiesa Mondo e delle Comunità Ecclesiali di Base, che ha conferito il mandato ai missionari. Tale movimento ha varato negli anni scorsi il progetto-pilota “parrocchia comunione di comunità” che vede nella missione popolare uno strumento prezioso per la nuova evangelizzazione, concepita come espressione della Chiesa promossa dal Vaticano II. Nella missione il soggetto è la Chiesa locale e la parrocchia, i missionari sono i laici, il luogo è il territorio.
Sono seguiti l’incontro con il Consiglio pastorale; la Lectio Divina per i giovani; il cammino di preghiera con Maria per le strade della parrocchia; l’incontro con i catechisti e i ragazzi; la concelebrazione presieduta dall’arcivescovo; le giornate dell’Eucaristìa, per i giovani (con la festa “Il tuo cuore…fragile. Trattare con cura”), gli infermi, la famiglia, la carità, i penitenti; l’incontro-dialogo genitori e figli studenti. A conclusione della missione popolare, sorge la speranza che le energie naturali e soprannaturali che si sono sprigionate si possano innestare nella pastorale ordinaria per finalizzarla allo stile missionario congeniale ad una parrocchia retta da sacerdoti vincenziani.

Antonino Blandini
Alla c.a. del rev. provinciale dei Vincenziani Congregazione della Missione, p. Biagio Falco Biagio.falco@tiscali.it


Chiusura Missione Parrocchiale (ringraziamenti)


A Chiusura della Missione Parrocchiale è il momento del ringraziamento e iniziando questa S. Eucaristia dò il più caldo benvenuto e ringrazio il Vicario Foraneo P. Francesco Collodoro Parroco della Parrocchia SS. Annunziata al Carmine di essere venuto tra noi come delegato del nostro Arcivescovo per dare il Mandato Missionario alla nostra Comunità Parrocchiale,abbiamo ricevuto ora dobbiamo dare.
Il nostro più caldo ringraziamento và al Nostro rev.mo Arcivescovo Mons. Salvatore Gristina che a metà della Missione è venuto in mezzo a noi quale Pastore della nostra Arcidiocesi per incoraggiarci con la sua calda parola a continuare nel lavoro intrapreso e a portare frutti.
Ringrazio anche il rev.do Mons. Antonio Fallico che a nome dell’Arcivescovo ha dato il via consegnando il crocifisso ai sacerdoti, suore e operatori laici della Missione, indicandoci nella sua omelia il cammino da seguire anche per il futuro.
Ringrazio P. Giuseppe Ferrara Direttore della Missione della sua presenza costante e della sua disponibilità nell’animare questo tempo di grazia che il Signore ci ha concesso.
Ringrazio P. Paolo Maniglio direttore del Noviziato e i seminaristi della nostra Congregazione –P. Salvatore Farì Direttore della Pastorale Universitaria, Don Antonio Ucciardi Docente alla Facoltà teologica S. Paolo di Catania,la famiglia Giorgio e Rosetta Amantia del Centro di Pastorale Familiare che hanno incontrato le famiglie della Parrocchia durante la S. Missione, P.Valerio di Trapani direttore della Caritas Diocesana ,Don Salvatore Consoli direttore della Pastorale giovanile e i giovani che lo collaborano.
Le Suore di Madre Teresa di Calcutta - Le Figlie della Carità – Le Suore Francescane del Vangelo- le famiglie che hanno preparato e ospitato i Centri di Ascolto del Vangelo , i volontari laici e Figlie della Carità che hanno collaborato per l’accoglienza e per l’ospitalità ai seminaristi e tutti voi che in un modo o nell’altro vi siete resi partecipi di questo evento.
Ringrazio i giovani che hanno animato la liturgia col servizio dell’altare e col canto.
Ringrazio la mia comunità il P. Visitatore P. Biagio Falco e i Confratelli della Casa di Catania P. Valerio e P. Salvatore per la collaborazione che hanno dato per la realizzazione di questa Missione nonchè i volontari laici.

Concludo col ringraziamento al Signore, alla SS. Vergine Madre Maria, a S.Vincenzo , S’Agata e ai santi patroni per l’assistenza e l’aiuto che ci hanno concesso durante questa santa Missione perché tutto si svolgesse con l’impegno e la partecipazione di molti certo del bene se ne è fatto la possibilità di incontro e di dialogo è stato offerto a tutti giovani e adulti,mi auguro che il seme della Parola abbondantemente sparso nel cuore di molti di voi porti frutti anche in coloro che avvicinerete e narrerete quello che il Signore ha fatto per voi.


Cronistoria della Missione Popolare (2° settimana)


Durante questa settimana a parte i centri di ascolto che sono continuati numerosi, si sono svolti degli incontri per Categorie di persone sebbene sempre aperti a tutti.

La Missione continua come è espresso nell'immagine ricordo della missione

Lunedì 18 maggio dopo l'incontro col consiglio pastorale daremo ampia relazione

Si è conclusa giorno 17 maggio con la celebrazione della S. Messa delle ore 10,30 presieduta dal Vicario Foraneo P. Francesco Collodoro dei Padri Carmelitan col Mandato che sarà dato alla Comunità .

Giorno 16 maggio si sono privilegiati i genitori dei ragazzi del Catechismo che vi hanno partecipato numerosi per ascoltare la densa relazione sull'educazione religiosa dei figli di P. Giuseppe Ferrara esperto di Catechetica.

Giorno 15 maggio siè svolta la giornata della penitenza con la liturgia penitenziale aperta a tutti.

Giorno 14 maggio giornata della carita con l'incontro e il pranzo organizzato dalla parrocchia per i senza fissa dimora e la conferenza testimonianza di P. Valerio reduce dai luoghi terremotai dell'Aquila

Giorno 13 maggio Giornata della famiglia conclusasi con l'incontro - testimonianza della Famiglia Amantia della Commissione di Pastorale Familiare

Giorno 12 maggio giornata Eucaristica con esposizzione e adorazione del SS: Sacramento durante la giornata.

Lunedì 11 maggio si è svolta la giornata degli infermi ., con visite agli infermi e amministrazione del sacramento degli infermi sia a casa che in chiesa a coloro che numerosi vi hanno partecipato concludendo con la processione coi flambeaux alla grotta di Lourdes e solenne benedizione Eucaristica.


Cronistoria della Missione Popolare (1° settimana)


Pensiamo di rendervi partecipi alla Missione Popolare riassumendo gli eventi che giorno per giorno la contraddistinguono.

Domenica 10 maggio con la presenza del nostro Arcivescovo Mons. Salvatore Gristina che ha presieduto la concelebrazione e nell’omelia ci ha invitati a porci con Maria nell’ ascolto e nell’adempimento e nella testimonianza della Parola di Dio per portare frutti di vita eterna e sperimentare l’amore di Dio e la sua gioia nella nostra vita .
Alle ore 21,00 con Festa Giovani animata dalla Corale il Magnificat . Il tuo cuore…. Fragile. Trattare con cura . Si è conclusa questa prima settimana della S. Missione.

Video

Foto

Sabato 9 maggio si sono continuati gli incontri con gli alunni della scuola e con i ragazzi del Catechismo e con i catechisti.

Giorno 8 maggio i giovani seminaristi della Congregazione della Missione e le Suore Francescane del Vangelo hanno visitato le Scuole S. Giuffrida e Vespucci trovandosi poi in Chiesa per l’animazione del
S. Rosario e la Supplica alla Madonna. La sera dopo la S. Messa si è svolto il cammino di preghiera con Maria portata sulla nuova Vara , opera e dono dell’artigiano Litrico Matteo e Nipoti, per le vie della Parrocchia, con l’atto di affidamento .

Il 7 maggio sono continuati gli incontri nelle famiglie ,alle ore 20,00 si è tenuto un centro di ascolto anche in Chiesa tenuto da. P. Giuseppe Ferrara ben partecipato sia dai giovani che dagli adulti.
Sul tema della fede Il relatore è partito dal tema della fiducia che investe tutti i rapporti tra gli uomini da arrivare alla fiducia a Dio a cui si risponde con la Fede.

Il 6 maggio 2009 si è tenuta in Parrocchia la lectio divina per i giovani. Hanno partecipato i giovani della Parrocchia, della GIFRA, del GM Music, della Pastorale Giovanile della Diocesi. Don Antonio Ucciardo ha presentato il testo di biblico tratto dal Vangelo di Giovanni (2,1-11) le nozze di Cana. Al termine di questo bellissimo appuntamento l’impegno per i giovani presenti a vivere lo stupore come atteggiamento essenziale dell’esperienza di fede. Nel frattempo continuano i centri di ascolto del vangelo nelle famiglie dove si riflette sull’importanza della preghiera e della fede.
Stamane, i seminaristi della Congregazione della Missione hanno incontrato i ragazzi delle scuole elementari e medie (lo faranno fino a sabato prossimo) condividendo l’episodio biblico dei discepoli di Emmaus.
I Missionari sono presenti in Chiesa per l’ascolto di quanti lo desiderano.

5 maggio: P. Ferrara e le F.d: C. hanno animato dei Centri di ascolto sulla fede che segue l'ascolto della Parola di Dio e la proposta alternativa del vangelo al mondo di oggi.

Dal 4 maggio, nel pomeriggio si terranno i centri di ascolto del Vangelo. Diverse famiglie hanno offerto la loro disponibilità per accogliere i vicini di casa per pregare e riflettere sul messaggio evangelico. La Parola nelle case, è un’occasione per far sentire anche ai lontani la Voce che chiama ad una vita più bella e solidale.

Domenica 3 maggio, durante le messe i Missionari hanno salutato i fedeli esortandoli ad una partecipazione intensa e significativa alla vita della parrocchia in questi giorni di particolare grazia.

Il 2 maggio 2009, ha avuto inizio la Missione Parrocchiale che culminerà domenica 17 maggio. Ha presieduto la Concelebrazione Eucaristica Mons. Antonio Fallico, Vicario Episcopale per la Pastorale della nostra Arcidiocesi. Durante l’omelia ha evidenziato come la Missione non è qualcosa di aggiuntivo ma di costitutivo della vita della parrocchia; pertanto risulta necessario il passaggio dalla missione al popolo al popolo in missione. Terminata l’omelia, Mons. Fallico ha pronunciato il mandato missionario con la consegna del Crocifisso ai Missionari, alle Figlie della Carità e ai laici.


Annuncio della Missione Popolare


Carissimi fedeli, vi annuncio che dal 2 al 17 MAGGIO 2009 vivremo un grande evento dello Spirito:

la MISSIONE PARROCCHIALE

La Missione Parrocchiale si propone di:

• aiutare ognuno di noi a riscoprire la Chiesa di Cristo come “nostra”, come realtà che ci appartiene e ci accompagna nel cammino della vita alla ricerca della verità, favorendo un’esperienza comunitaria della fede

• ridare vitalità al dono sacramentale del battesimo per il quale ci sentiamo figli amati da Dio e per questo chiamati a testimoniare responsabilmente la nostra fede in Gesù Cristo, incontrato nella Parola, nell’Eucaristia e nei fratelli sofferenti e poveri.

A chi si rivolge?

• A tutti coloro che vivono l’esperienza di un già inseriti nella comunità cristiana, ma desiderosi di approfondire e rafforzare la vita spirituale personale e il senso di appartenenza alla Chiesa.

• A chi si sente in qualche modo richiamato, in questo momento della sua vita, a riprendere un cammino di spiritualità, che per diversi motivi aveva trascurato da tempo.

• A chi, pur inserito in un percorso spirituale personale, desidera essere riconfermato all’interno di un cammino di Chiesa che lo accompagni nella riscoperta della grazia di Cristo nell’esperienza sacramentale.

Come?

• Attraverso l’ascolto e il colloquio personale

• Il dialogo nei centri d’ascolto predisposti per la sera

• Le celebrazioni comunitarie

La missione sarà preceduta dalla visita alle famiglie e da incontri domiciliari; sarete avvertiti alcuni giorni prima della visita che sarà fatta da suore o dal parroco.
Vi saluto implorando su di voi la benedizione del Signore e la protezione della Vergine Maria.

Colgo l’occasione per augurarvi un Buon Natale e un sereno anno nuovo.

Catania, 8 dicembre 2008
Solennità dell’Immacolata Concezione

II Parroco
P. Giovanni Cosentino c.m.